Cari “€œbuddaciazzi”€ a Franza bisogna dirgli: non mollare mai!!!

“Con un po’ di fortuna in più un posto in Champions League lo si sarebbe potuto conquistare”. “Forse con un po’ più d’impegno si sarebbe potuto contendere lo scudetto all’€™Inter e magari vincerlo”: 耙 possibile che fossero questi i pensieri che affollavano le zucche, normalmente vuote, di quei campioni del tifo messinese? A giudicare da come hanno abbandonato la squadra, e proprio nel momento in cui aveva maggior bisogno del loro sostegno, pare proprio di sì.

Complice il promettente inizio di campionato, è probabile che gli Ultras messinesi avessero immaginato tutt’€™altro epilogo per la loro squadra del cuore che non la retrocessione. Nel calcio però, si sa, un’€™annata negativa può sempre capitare e nel caso in cui accada farne un dramma non è mai un segno d’€™intelligenza. La sconfitta rimediata mercoledì, al Granillo di Reggio Calabria, complica pesantemente la corsa per la salvezza del Messina, anzi è probabile che proprio tale sconfitta alla fine risulterà determinante ai fini della retrocessione o meno: è duro doverlo ammettere, ma questa è la realtà e bisogna farci i conti e confrontarsi. In riva allo Stretto però, dai discorsi, dai commenti e dalle analisi elaborate nelle varie trasmissioni sportive, sembra proprio che un’eventuale retrocessione debba per forza avere conseguenze peggiori di quelle causate dal terremoto del 1908 e ciò dimostra un’inconfutabile verità: Messina, i tifosi e il giornalismo sportivo cittadino (tranne pochissime eccezioni) non sono maturi per il calcio che conta: l’aria pesante che da mesi si respira attorno alla squadra palesa chiaramente questo dato di fatto.

I tifosi, e coloro che in questi mesi li hanno aizzati contro i giocatori e la dirigenza, si saranno resi conto che con il loro atteggiamento sarà molto difficile in futuro convincere un giocatore a venire a giocare per il Messina? Non credono che il trattamento che essi hanno riservato a Giordano, e in parte anche a Cavasin, farà sì che nessun buon allenatore prenderà mai in seria considerazione la possibilità di venire ad allenare in città? Che dire poi dell’atteggiamento tenuto nei confronti del presidente Franza che, pur tra mille difetti ed errori, ha avuto il merito di aver riportato la squadra in A dopo 40 lunghissimi anni di inferno calcistico? Certamente Franza di errori ne ha commessi, forse fin troppi, e forse poteva fare di più per mantenere la squadra in serie A, ma è davvero paradossale che adesso qualcuno paventi l’ipotesi che egli metta in vendita la squadra. E chi dovrebbe comprarla? Chi, a Messina, è magnate al punto tale da rilevare la squadra e fare meglio di Franza? Evidentemente le voci circolate attorno ad un possibile interessamento di Abramovich al Bari hanno dato alla testa a più di uno a Messina.
Non c’è niente da fare, i conti bisogna farli con la realtà che si vive ed essa dice che Messina è una città di provincia come tante altre, che rispetto alle altre però ha una pesante aggravante che inevitabilmente si riflette anche nello sport: l’economia asfittica. In questo contesto sarebbe già un miracolo se il Messina riuscisse ad emulare squadre come l’Atalanta che, pur tra alti e bassi, sono sempre riuscite a mantenersi nelle zone alte del calcio. Quando i tifosi, e non solo loro, comprenderanno questo banale dato di fatto sarà un bene per tutti.
Stando così le cose è meglio non scherzare allora, anche perché in una città che, tra l’indifferenza assoluta, ormai cade letteralmente a pezzi, che ha un sindaco con un conflitto d’interessi gigante come l’Everest e che continua a mantenersi negli ultimi posti della classifica delle città più vivibili d’Italia, di fenomeni in giro è difficile trovarne. Così come difficile è trovare dei filantropi disposti a spendere soldi senza nulla avere in cambio. In questo contesto, quindi, sarebbe già un ottimo risultato riuscire a non indurre Franza a mollare la baracca.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: