La Coop sei tu e al Messina chi può dare di più?

I tifosi del Messina sono proprio nati con la camicia, non c’è che dire! Sì, sono proprio fortunati perché il futuro del calcio messinese si presenta roseo più che mai, nonostante le apparenze sembrino indicare il contrario. Anzi: dinnanzi allo Stretto sta per sorgere non il ponte, chè Accorinti è lì a vigilare che a Messina non si muova pietra senza che egli dia l’assenso, ma il tanto agognato “sol dell’avvenire”.
Come mai tanto ottimismo nonostante la retrocessione e prospettive incerte?
L’altro ieri Pietro Franza – quello che si credeva fosse il presidente e invece era solo una semplice pedina nelle mani del fratello maggiore – si è recato a Milano. La “Tamburi & Associati”, l’advisor scelto dalla famiglia Franza per la compravendita della società, ha già selezionato tre gruppi imprenditoriali disposti a rilevare le quote societarie del Messina e il rampollo della ricca famiglia messinese ha preso i primi contatti con essi.
Ovviamente i nomi dei tre gruppi imprenditoriali interessati sono ancora top secret, ma qualche indiscrezione per saggiare gli umori della piazza si è fatta trapelare e così si è venuti a sapere che uno di essi è la Coop: sì, proprio quella della grande distribuzione alimentare.
Tali indiscrezioni, nel caso trovassero una conferma, pongo alcuni interrogativi. Innanzitutto perchè si è fatto trapelare il nome di uno solo dei gruppi imprenditoriali interessati al Messina e non anche quello degli altri due? E poi: per quale motivo la Coop è disposta a comprare il F.C. Messina nonostante sul mercato vi siano altre squadre, sicuramente più blasonate dei giallorossi, da poter acquistare? La Coop come il buon Samaritano? Suvvia, non essendo degli stolti sappiamo bene che a un dare segue sempre un avere e allora? Bè, supponiamo che la Coop sia pronta “per affrontare una nuova sfida”, sia intenzionata a proseguire “il suo percorso di espansione al Sude abbia intenzione disbarcare, per la prima volta in Sicilia, con il marchio Ipercoop”: qual è il modo più veloce per raggiungere tale obiettivo? Cosa può facilitare l’apertura, “entro il 2010, di 6 nuovi Ipermercati nella regione siciliana, per un investimento complessivo pari a 300 milioni di euro”?
Ecco allora il perchè di tanto entusiasmo: se l’operazione F.C. Messina – Coop dovesse andare in porto c’è da scommettere che dopo l’apertura dell’ipermercato di Ragusa, prevista per il 2007, quello successivo, con ogni probabilità, lo vedremo sorgere in riva allo Stretto e questa, per chi crede nel libero mercato e ritiene importante attrarre risorse economiche esterne al fine di favore lo sviluppo e il progresso nel proprio territorio, non può che essere una da salutare con favore.
Siamo sicuri però che, dopo aver costruito l’ipermercato, anche la Coop non deciderà di abbandonare il Messina al proprio destino così come hanno fatto i Franza dopo aver incassato il no al ponte?
A dire il vero, per evitare un’ipotesi del genere, una soluzione ci sarebbe: affidare alle Coop la costruzione del ponte. Si risolverebbero così due problemi con una sola decisione: i tifosi potrebbero godere del grande calcio per almeno altri 15 anni e i pacifisti-ambientalisti-legalisti-moralisti-nopontisti con i “compagni” al timone – che non presentano alcun problema di conflitto ideologico essendo essi per definizione candidi e puri come colombe – sarebbero contenti e garantiti da eventuali infiltrazioni mafiose negli appalti, dal riciclaggio di denaro attraverso la grande distribuzione e da tante altre spiacevoli situazioni che hanno sempre denunciato. Ma l’aspetto più importante di tutta la vicenda è che Messina rivedrebbe nuovamente i soldi che Accorinti, dopo aver contribuito a farglieli perdere, sta chiedendo attraverso la sua petizione. Del resto si sa: “la Coop siamo noi, chi può darci di più”?

Per approfondire l’argomento si consiglia la lettura, soprattutto della parte finale, dell’articolo dell’ottimo Alfredo Reni pubblicato su IMGPress.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: