Monti, un po’ come Hitler con gli Ebrei

Immagine

Tutto si può dire del governo Monti, tranne che sia nato sotto la stella della democrazia. Prodotto da giochi di potere, consumati esclusivamente all’interno del Palazzo, l’esecutivo Napolitano ha scalzato un governo democraticamente eletto per cedere le stanze del potere a una sfilza di selezionati tecnici che, tra loro, hanno come comune denominatore quello d’aver costruito le proprie fortune più per cooptazione che per merito.

Ora, tutto quel che avete appena letto è di una evidenza più che lapalissiana, ma guai a farlo notare ai Monti boys, come ha fatto Ivo Caizzi sul Corriere della Sera (quotidiano che più di ogni altro si è speso per l’operazione Monti), perché in tal caso esce fuori tutta la loro vena di superiorità razzista. Superiorità manifestata da Monti il quale, piuttosto infastidito, e alla stregua del peggior nazismo, si è rivolto in maniera scortese nei confronti di Caizzi reo soltanto d’aver scritto sui casi di nepotismo che aleggiano sui membri dell’attuale esecutivo.

Un po’ come i tedeschi facevano con gli ebrei.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: