Crocetta abolisce le Provincie: gli piace prenderci per il culo

La curiosa moda italiana del momento è la presa per il culo a buon mercato. Non importa chi si prende per il culo, purché lo si prenda. Anche è soprattutto in politica tutto dev’essere funzionale a tale nuova moda, come dimostrano le ultime tendenze elettorali in fatto di presidenze regionali.

E allora se presa per il culo dev’essere, almeno che sia per il sollazzo di tutti e non solo di una ristretta cerchia di eletti. Sollazzo, come l’inusuale e folle corsa di Crocetta verso il “grillismo” duro e puro; passatempo, come la precipua approvazione delle “Norme transitorie per l’istituzione dei consorzi di comuni”; strategico diversivo, come il costante richiamo al così detto “Modello Sicilia”. Sollazzo, passatempo e diversivo, non ci sono altri adeguati sostantivi in grado di mettere bene in evidenza la gigantesca, immensa e grandiosa presa per il culo dei Siciliani operata da Crocetta in collaborazione con il M5S. E la cosa curiosa è che pure litigano per intestarsi la primogenitura di atti che, c’è da scommettere, finiranno per produrre ulteriori sprechi e inefficienze burocratiche contribuendo a ridurre ancor di più i già esigui spazi di esercizio della democrazia.

E’ stata approvata pochi minuti fa la legge che in Sicilia abolisce le Provincie e un motivo ci sarà se tutti gridano alla vittoria, considerato che non vi sarà nessuna abolizione, ma soltanto una trasformazione delle Province in “liberi consorzi” di comuni e considerato che allo stato attuale non è stata approvata nessuna legge, ma solo un ddl che annulla le elezioni di maggio, avvia il commissariamento delle provincie in scadenza di mandato e rimanda a una legge di istituzione dei nuovi consorzi da approvare entro sei dall’entrata in vigore del ddl votato stasera.

Come si può ben intendere allo stato attuale di concreto c’è poco, solo fumo buttato negli occhi dei cittadini nel tentativo di far credere ad essi che tanto si sta facendo per il loro bene. C’è solo da sperare che quanto abolito non finisca per essere raddoppiato se non addirittura triplicato con il rischio di aggravio dei costi dovuti all’istituzione dei consorzi e allo spostamento dei dipendenti delle provincie negli organici dei comuni e delle regioni. Purtroppo oggi al buon senso si è sostituita la propaganda e a nulla vale quanto accaduto con le ATO, le quali istituite per rendere più efficiente ed efficace la raccolta dei rifiuti si sono presto trasformate in carrozzoni mangiasoldi che hanno portato al dissesto quasi tutti i comuni siciliani.

Chiaramente il problema dei costi della politica c’è e rimane intatto nella sua portata. Preso atto che gli sprechi di denaro pubblico in Sicilia non sono da imputare solo ed esclusivamente alle Provincie, come dimostrano i dati del Ministero dell’Economia, quella di Crocetta e del M5S allora è solo propaganda che non apporterà nessun beneficio ai cittadini. Anzi, con l’istituzione dei consorzi i partiti avranno ancor più potere decisionale senza l’obbligo di passare al vaglio del voto le scelte che compiranno all’interno di grigie segreterie di partito.

Insomma, dalla democrazia partecipativa si è passati a una democrazia restrittiva con aggravio di costi per la collettività. Non male come risultato per un partito come il M5S che voleva aprire le istituzioni ai cittadini e invece ha dato un notevole contributo a rinchiuderle nelle solite stanze dei bottoni. Sarebbe stato troppo chiedere a quelli del M5S di essere meno ingenui dinnanzi al lupo Crocetta.

Loro, i Grillini, non lo sanno, ma è proprio questo il “Modello Sicilia” che ha in mente il governatore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: